Ecoturismo

Ecoturismo

Tutte le attività che si svolgono in natura hanno un impatto, per fortuna se ne sta diffondendo la consapevolezza: sono sempre più numerose le persone che si comportano in modo responsabile. Le attività che si praticano sul Monte San Giorgio attualmente vanno dalle passeggiate, a piedi o a cavallo, alla mountain bike, all'orienteering, al volo libero, alla corsa a piedi, all'escursionismo. 

 

Mountain bike

Ricordiamo che si può andare in bicicletta sui percorsi segnalati, non sui sentieri, e ancor meno fuori: infatti i percorsi fatti sui sentieri, o peggio ancora fuori da questi, possono innescare pericolosi fenomeni di erosione. Si consiglia inoltre di moderare la velocità durante la discesa, sia per evitare incidenti (anche con gli escursionisti) sia per non danneggiare la strada.

                

 

Orienteering

L'Orienteering, altrimenti noto come lo "sport dei boschi", ha destato negli ultimi anni un grande interesse a livello internazionale. È uno sport pulito e sostenibile, che permette un profondo contatto con l'ambiente in cui ci si trova e offre stimoli per la sensibilizzazione dei partecipanti nei confronti del recupero e della difesa degli spazi naturali. Praticato nella sua forma non competitiva diventa un'escursione amatoriale, svolta da soli o in compagnia, al solo scopo di stare all'aria aperta e immersi nella natura: è un'attività che stimola lo spirito d'osservazione, si fa con gli occhi e con il cervello, prima ancora che con i muscoli. 

L'Associazione Pro Viulè Piossasco, il CEA (Centro per esperienze di Educazione Ambientale) e gli Amici del Monte San Giorgio si sono fatti promotori della proposta per la realizzazione della Cartina per Orienteering nell'area del Parco provinciale del Monte San Giorgio; proposta condivisa e sostenuta dal Comune di Piossasco e infine realizzata dalla Provincia di Torino nella primavera del 2007. 

Il Parco provinciale del Monte San Giorgio si presta pertanto a diventare una delle "palestre verdi" in cui è possibile realizzare gare di Orienteering, che siano esse del circuito ufficiale dalla FISO o semplici manifestazioni amatoriali e didattiche. 

L'area considerata nella Cartina per l'Orienteering è l'area dei "Tiri" e di "Pera Caval", zone da sempre sottoposte a una fruizione sovente non rispettosa dell'ambiente. Svolgendo questa attività sportiva, si può invece recuperare un atteggiamento di rispetto e di consapevolezza dell'importanza della sostenibilità ambientale di qualsiasi nostra attività.

Clicca qui per un approfondimento

 

 

Volo libero

Questo sport si pratica sul Monte San Giorgio dagli anni '70. E' considerato uno sport "dolce", a scarso impatto ambientale, però, in un'area delicata come quella del Monte San Giorgio, ci sono numerose controindicazioni: 
- la posizione geografica (un rilievo che si alza repentinamente dalla pianura) favorisce il formarsi di correnti ascensionali, cosiddette "termiche", che sono sfruttate non solo dai praticanti del volo a vela, ma anche dai rapaci;
- sul Monte San Giorgio c'è un'importante presenza di rapaci, che possono essere disturbati dalla diffusione di attività ricreative di questo tipo;
- il continuo ed eccessivo calpestio sul prato della cima (vedi foto) ha causato la scomparsa di alcuni fiori, tra cui la bellissima Anemone pulsatilla e deteriorato gravemente il tappeto erboso con conseguenti fenomeni di erosione;
Il numero considerevole dei praticanti di questo sport durante tutto l'arco dell'anno rischia dunque di causare danni sia alla flora sia alla fauna del Monte San Giorgio.

                 

 

Escursionismo

Tra le varie attività all'interno del Parco, l'escursionismo a tutta prima sembrerebbe non avere alcun impatto sull'ambiente. In realtà anche gli escursionisti (e sono numerosi) devono attenersi ad alcune regole: non devono camminare fuori dei sentieri segnati e soprattutto non devono abbandonare rifiuti durante il percorso o sulla cima dove spesso viene fatto uno spuntino. Quest'ultima raccomandazione è diretta ovviamente non solo agli escursionisti, ma a tutti coloro che praticano attività sul Monte San Giorgio.

                  

 
menu_links.jpg